di Claudio Di Gregorio* e Elia Verginella**

Sommario

1. Premessa.  2.1RUNTS:  trasmigrazioni  e  nuove  iscrizioni.  3.  Enti  ecclesiastici (religiosi) e Codice del Terzo settore. 4. L’alternativa per l’assunzione della qualifica ETS:  costituzione  di  un  ente  autonomo  o  costituzione  di  un  ramo  ETS.  5. Adempimenti organizzativi e contabili. 6. Le verifiche sul possesso dei requisiti di “non commercialità” ex art. 149 T.U.I.R e l’adozione di una contabilità separata: l’orientamento della Giurisprudenza (Cass.  Civ., 14 gennaio 2021, n. 526). 7. Le condizioni del CTS per il mantenimento della qualifica ETS e per il godimento delle agevolazioni fiscali. 8. Considerazioni conclusive.